logo

Cerca nel sito


I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questa sezione nonchè i link ad altri siti presenti sul sito hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. Non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti.

Infoimprese

www.infoimprese.it
Cerca per nome
Cerca per prodotti

RSS Feed

Sottoscrivi i nostri feed e leggi i nostri articoli nel tuo browser
Elettrolink

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre novità, promozioni ed informazioni utili. Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter. No account yet? Register
Technogenics
Preferisci guardare:
 

Ricezione sat instabile? Questi i motivi...

I motivi di una ricezione sat instabile, con blocchi dell'immagine, e rumori anomali contemporanei sull'audio possono dipendere da alcuni fattori o dall'influenza contemporanea di essi. Analizziamo uno ad uno questi possibili fattori principali di cui tenere conto per una ricezione di segnali satellitari sempre chiara e con livelli ottimali di segnale.

Il puntamento della parabola:

Quando l'antenna non è perfettamente puntata o il suo fissaggio è instabile si ha un calo nel livello del segnale ricevuto, un aumento del rumore, e la possibilità di incamerare segnali interferenti da satelliti vicini.

Intensità del segnale:

Detto anche "Carrier" la sua intensità determina la ricevibilità; non è possibile ricevere un segnale con una intensità troppo bassa, al limite in questi casi è necessario adottare parabole di più grandi dimensioni. Un segnale con un livello troppo alto può parimenti creare problemi "ubriacando" i primi stadi di ingresso dei decoder causando anomalie nella sintonizzazione.

Cifra di rumore o rapporto S/N (Signal Noise):

Il rumore arriva assieme al segnale utile e si somma a quello elettrico generato dall' LNB, se è elevato si abbassa il margine di funzionamento in caso di cattivo tempo.

Offset OL:

In ogni LNB c'è un circuito chiamato oscillatore locale (OL) che ha due frequenze tipiche di funzionamento, 9.75 e 10.6 GHZ (Gigahertz), se tali frequenze di funzionamento non sono stabili, si hanno anomalie di ricezione e memorizzazione dei canali.

Crosspolarizzazione:

L'allineamento preciso dell' LNB rispetto ai piani di polarizzazione VERTICALE ed ORIZZONTALE dei segnali in arrivo, influenza la sintonia ed il margine di funzionamento.

Connettori:

La scarsa cura nell'intestazione dei cavi o cattive connessioni di massa nel fissaggio dei connettori possono dare luogo a malfunzionamenti legati a disadattamenti di impedenza e falsi contatti.

Cavi:

Una perdita eccessiva introdotta dai cavi abbassa il livello dei segnali fino a renderli non ricevibili; se le schermature non sono efficaci possono introdursi segnali di disturbo dall'esterno.

Cavi scart:

Non dimentichiamo questo importante accessorio, spesso l'impianto di ricezione viene considerato responsabile di disturbi ed anomalie che dipendono invece da una scarsa qualità di collegamento tra decoder e apparecchio televisivo. Prima di chiamare un tecnico, controlliamo i fondamentali collegamenti nel nostro appartamento e tra un apparecchio e l'altro; questo ci eviterà esborsi inutili, ed un ottimale funzionamento del nostro impianto.

 

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
 

Login

Registrati e avrai accesso alle pagine e alle funzioni riservate del sito. Registrandoti, dichiari di avere letto l'informativa sulla privacy nel menù risorse utenti e di acconsentire al trattamento dei dati.



Technogenics

Traduci il sito

Chi c'è online

 87 visitatori online
Ricerca personalizzata

Gli articoli tecnici

Le informazioni fornite nel sito sono...
 

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Template, web hosting. Valid XHTML and CSS.