logo

Cerca nel sito


I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questa sezione nonchè i link ad altri siti presenti sul sito hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. Non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti.

Infoimprese

www.infoimprese.it
Cerca per nome
Cerca per prodotti

RSS Feed

Sottoscrivi i nostri feed e leggi i nostri articoli nel tuo browser
Elettrolink

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre novità, promozioni ed informazioni utili. Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter. No account yet? Register
Technogenics
Preferisci guardare:
 

Parabole primo fuoco e parabole offset

Parabole primo fuoco e parabole offset.

L'antenna primo fuoco è una antenna parabolica a riflessione ricavata sezionando un paraboloide con un piano perpendicolare all'asse dello stesso. Il fuoco si trova in asse con l'antenna e pertanto al centro di essa. L'LNB per captare i segnali provenienti dal satellite è montato pertanto in corrispondenza del centro del disco. Commercialmente le antenne prime focus sono generalmente di diametro maggiore delle antenne offset, ed erano utilizzate per prime quando ancora i transponder satellitari avevano potenza limitate e pertanto erano necessari grandi superfici per assicurare la ricezione di un livello di segnale elevato. L'antenna primo fuoco è meno sensibile a piccole irregolarità della superficie, anche se, a causa dell'angolo di apertura più piccolo, necessita di un puntamento e di un'istallazione più accurato rispetto a alle più comuni antenne offset. Tuttavia, a causa della posizione di montaggio più orizzontale, rispetto alle antenne offset la pioggia o neve si possono raccogliere facilmente sul disco dell'antenna condizionando negativamente la ricezione dei segnali prevenienti dal satellite. Inoltre l'LNB e i bracci di sostegno di questo coprono con la loro ombra parte del segnale che giunge dal satellite che non colpisce pertanto la superficie del riflettore.

Infatti la nascita di antenne paraboliche di tipo OFFSET è legato indirettamente a questo problema. Analizziamo come:

Con il miglioramento della tecnologia, ed i trasponder di maggior potenza dei satelliti per telecomunicazioni di ultima generazione, la necessità di usare parabole di grandi dimensioni è venuta meno, diminuendo cosi, sia i costi, sia l'impatto estetico dell'antenna parabolica stessa. Usando parabole più piccole però, nasceva un altro problema, i supporti (bracci) di sostegno dell lnb che fino a qualche tempo prima creavano "ombra" sulla parabola ma in modo percentualmente minore, essendo più grande il paraboloide, adesso, con parabole più piccole, creavano problemi di rendimento.

Ecco il progetto della parabola OFFSET la cui caratteristica  è la seguente: essere progettata geometricamente, in modo da poter spostare il punto di fuoco fuori dall' area della parabola, affinchè l' lnb possa essere sostenuto da un braccio che non crei ombre sulla parabola diminuendone il rendimento.

Un ulteriore applicazione della geometria applicata alle parabole è stato lo sviluppo dell'antenna detta parabola toroidale, di cui tralasciamo altri commenti in questa sede, in quanto già ampiamente trattata e descritta in un altro articolo.

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
 

Login

Registrati e avrai accesso alle pagine e alle funzioni riservate del sito. Registrandoti, dichiari di avere letto l'informativa sulla privacy nel menù risorse utenti e di acconsentire al trattamento dei dati.



Technogenics

Traduci il sito

Chi c'è online

 44 visitatori online
Ricerca personalizzata

Gli articoli tecnici

Le informazioni fornite nel sito sono...
 

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Template, web hosting. Valid XHTML and CSS.