logo

Cerca nel sito


I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questa sezione nonchè i link ad altri siti presenti sul sito hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. Non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti.

Infoimprese

www.infoimprese.it
Cerca per nome
Cerca per prodotti

RSS Feed

Sottoscrivi i nostri feed e leggi i nostri articoli nel tuo browser
Elettrolink

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre novità, promozioni ed informazioni utili. Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter. No account yet? Register
Technogenics
Preferisci guardare:
 

Antenne Tv interne per il digitale terrestre

La tecnologia digitale terrestre seppur ancora in via di definizione nel panorama di copertura italiano determina alcune modifiche in molti impianti che devono essere più performanti e di qualità, tuttavia l'uso di questo sistema ha determinato in alcuni casi delle vere e proprie semplificazioni nell'uso di particolari tipi di antenne: le antenne Tv per interno. Gli albori della televisione digitale terrestre videro molti anni fa molte sperimentazioni per lo più fallimentari in molti paesi europei, in alcuni dei quali lo slogan era: "la tv che si può ricevere anche con un chiodo". Infatti in molti casi era sufficiente il solo uso di un piccolo spuntone metallico al posto dell'antenna per ottenere una ricezione perfetta; in quei casi tuttavia furono trascurati tutta una serie di fattori tecnici che fecero naufragare il progetto. Molti anni dopo,  questa tecnologia ampiamente migliorata apporta molti miglioramenti tecnicamente apprezzabili tra i quali la possibilità di ricevere molti canali non proprio con un chiodo ma con antenne di uso interno che in alcune situazioni risolvono egregiamente i problemi di ingombro e di costo, anche se nel digitale terrestre le antenne per interno possono essere utilizzate solo in determinate condizioni. L'esempio di ciò che stiamo per trattare ha trovato applicazioni anche nei computer portatili, in questi apparecchi infatti in usi all'aperto è sufficiente una chiavetta usb contenente una piccola antenna ed un software in grado di gestire un piccolo sintonizzatore Tv in banda Uhf.

L'impiego di un'antenna interna per la Tv digitale terrestre si rivela molto più efficiente di quello per la Tv analogica, per due principali ragioni: l'intrinseca robustezza del segnale digitale rispetto a quello analogico e l'abbandono delle frequenze VHF poco adatte alle ridotte dimensioni delle antenne per interni, ottime invece nelle frequenze UHF del DTT.

La premessa comunque è di utilizzare antenne per interno in condizioni di segnale robusto e quindi piani alti di palazzi, pochi ostacoli o in esterno in spazi aperti e ben serviti, quindi lo ricordiamo niente miracoli!

I motivi per cui una ricezione in digitale terrestre è possibile con piccole antenne interne sono tra i seguenti:

La modulazione COFDM consente una corretta ricezione televisiva, con un rapporto segnale/disturbo inferiore di ben 20 dB rispetto alla Tv analogica, soprattutto all'interno degli edifici dove il segnale televisivo viene attenuato dalle pareti dell'edificio. Questo tipo di modulazione è in grado di recuperare variazioni di oltre 10 dB nella banda del segnale Tv prodotte da riflessioni multiple tipicamente riscontrabili all'interno di una stanza dovute sia alle pareti sia alle persone nelle vicinanze e che con la Tv analogica producono perdita del segnale e fastidiose immagini sdoppiate.
In questo modo vengono anche eliminate le frequenti instabilità dell'immagine dovute al movimento di persone in prossimità dell'antenna interna, inoltre essendo quella digitale una ricezione " a soglia" è meno sensibile ai disturbi, infatti mentre nell'analogico l'immagine si degadava con vari effetti di evanescenza e di effetto neve, nel digitale resta aggangiata in modo perfetto fino a che la soglia di segnale o di qualità resta al di sopra di un certo livello... Si ottiene cosi o una immagine perfetta o un oscuramento completo senza vie intermedie.

Altri motivi, nei canali UHF l'antenna interna per le sue ridotte dimensioni, offre maggiore guadagno e maggiore direttività che non nei canali VHF, grazie all'aumento della frequenza che fa risultare l'antenna stessa “elettricamente” più grande in UHF che non in VHF. Infatti nei ridotti ingombri loro consentiti le antenne interne in commercio dispongono normalmente per la ricezione UHF di un doppio dipolo con relativo riflettore, mentre per la VHF hanno solo due semplici antenne a stilo estraibile, in UHF l'attenuazione di propagazione è sì maggiore che in VHF ma i preamplificatori di cui dispongono tutte le antenne interne sono in grado di compensare questa maggiore attenuazione con elevati guadagni e basse cifre di rumore.
Inoltre in UHF i rumori industriali e atmosferici (scintillii, scariche) hanno livelli almeno 20 dB inferiori che in VHF, ottenendo così una ricezione del DTT senza disturbi anche in aree industriali o durante temporali.

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
 

Login

Registrati e avrai accesso alle pagine e alle funzioni riservate del sito. Registrandoti, dichiari di avere letto l'informativa sulla privacy nel menù risorse utenti e di acconsentire al trattamento dei dati.



Technogenics

Traduci il sito

Chi c'è online

 76 visitatori online
Ricerca personalizzata

Gli articoli tecnici

Le informazioni fornite nel sito sono...
 

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Template, web hosting. Valid XHTML and CSS.