logo

Cerca nel sito


I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questa sezione nonchè i link ad altri siti presenti sul sito hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. Non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti.

Infoimprese

www.infoimprese.it
Cerca per nome
Cerca per prodotti

RSS Feed

Sottoscrivi i nostri feed e leggi i nostri articoli nel tuo browser
Elettrolink

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre novità, promozioni ed informazioni utili. Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter. No account yet? Register
Technogenics
Preferisci guardare:
 

Power meter software per il risparmio energetico domestico

UN SOFTWARE INTELLIGENTE PER IL RISPARMIO ENERGETICO DOMESTICO

Google lancia PowerMeter, un nuovo progetto per misurare e monitorare in tempo reale i consumi di ogni apparecchio e gadget domestico. Il software è ancora un prototipo testato internamente e non è ben chiaro tra quanto tempo sarà rilasciato sul mercato. Google ritiene che fino a quando non si sarà in grado di definire con esattezza come e dove l’energia viene sperperata, non sarà nemmeno possibile ridurre l’impronta ecologica domestica. Un ingegnere di Google.org, Russ Mirov, ha testato in anteprima il software riuscendo a consumare il 64 per cento in meno di energia che, in termini economici, significa 3.000 dollari da spendere in più l’anno. PowerMeter è, quindi, in primo luogo un software in grado di quantificare meglio i consumi di ogni singolo dispositivo domestico.

Affinché ciò sia possibile, Google dovrà stringere partnership con i principali fornitori e produttori di elettronica, in modo da permettere agli apparecchi di poter dialogare con l’applicativo. Trattandosi di una versione sperimentale, attualmente allo stato beta, PowerMeter al momento è disponibile solo per alcuni dipendenti dell’azienda di Mountain View: per poterlo utilizzare, infatti, è necessario disporre di uno specifico strumento di misura. L’idea del gigante del web è quella di rendere disponibile il programma come gadget gratuito di iGoogle da utilizzare in cooperazione con un apposito contatore  da, naturalmente, acquistare. Ma come funziona esattamente Google PowerMeter? Tutto parte da un sistema che si basa su alcuni adattatori per prese elettriche wi-fi, gli smart power, che sono in grado di comunicare con il computer e di inviare a Google PowerMeter i dati necessari a effettuare la misurazione del consumo effettivo in tempo reale. I dati vengono raccolti per ogni iscritto a questo servizio (che inizialmente sarà introdotto solo negli Stati Uniti) e andranno a comporre dei grafici di consumo energetico che daranno la dimensioni degli sprechi casalinghi a cui si potrà cercare di porre rimedio. L’idea è interessante non solo perché ambisce a diventare un grande progetto di risparmio energetico e tutela dell’ambiente, ma anche per le singole famiglie, che potranno avere così un valido strumento di analisi dei loro consumi e imparare a limitarli, con evidenti benefici per l’ambiente  ma anche per il loro portafoglio.


L'iniziativa rientra nell'idea di Google di investire centinaia di milioni di dollari nelle energie rinnovabili, nei miglioramenti della rete elettrica e in altre misure per ridurre le emissioni di gas a effetto serra. La società ha già investito in numerose aziende che si occupano di energia solare, eolica e geotermica, nonché in altre due specializzate in "smart grid", griglie energetiche intelligenti. La "smart grid" è un metodo più efficiente, meno costoso di spostare elettricità tra linee di trasmissioni a lunga distanza e line energetiche locali e utenti finali, che siano famiglie o aziende. La società ha citato alcuni studi, indicando che l'accesso alle informazioni sull'uso domestico dell'energia normalmente consente poi di attuare un risparmio del 5-15% sulla fattura elettrica mensile. "Potrebbe non sembrare così  tanto, ma se la metà delle famiglie americane tagliasse la domanda energetica del 10%, equivarrebbe a togliere dalla strada 8 milioni di veicoli", ha detto Google. Ora che l'attenzione per l'ambiente è al centro dell'attenzione di molti, il motore di ricerca più famoso del mondo non poteva non accettare la sfida.

Fonte: Margherita Amore  c/o Fondazione italiani 

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
 

Login

Registrati e avrai accesso alle pagine e alle funzioni riservate del sito. Registrandoti, dichiari di avere letto l'informativa sulla privacy nel menù risorse utenti e di acconsentire al trattamento dei dati.



Technogenics

Traduci il sito

Chi c'è online

 75 visitatori online
Ricerca personalizzata

Gli articoli tecnici

Le informazioni fornite nel sito sono...
 

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Template, web hosting. Valid XHTML and CSS.