logo

Cerca nel sito


I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questa sezione nonchè i link ad altri siti presenti sul sito hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. Non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti.

Infoimprese

www.infoimprese.it
Cerca per nome
Cerca per prodotti

RSS Feed

Sottoscrivi i nostri feed e leggi i nostri articoli nel tuo browser
Elettrolink

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre novità, promozioni ed informazioni utili. Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter. No account yet? Register
Technogenics
Preferisci guardare:
 

Caratteristiche dei cavi elettrici sottoposti a combustione

Specifichiamo alcuni dettagli tecnici stabiliti dalle norme CEI relativamente ai cavi elettrici, ed in particolare alle caratteristiche dei cavi elettrici nel merito di poter propagare o no, fiamma o incendio.

Le due principali categorie di suddivisione dei cavi sono:

1) Cavi non propaganti incendio, 2) cavi non propaganti fiamma.

Specifichiamo subito che le caratteristiche dichiarate si intendono valide se rispettate le regole di posa ed i luoghi di installazione raccomandate dai costruttori.

Un cavo “non propagante la fiamma”, è dotato di un isolamento autoestinguente, ma è efficace soltanto se è installato da solo; se i cavi non propaganti la fiamma vengono installati in fascio, l’incendio si propaga lungo il fascio stesso. Due cavi distanti meno di 25 cm costituisco già un fascio.
L’isolamento di un cavo “non propagante l’incendio”, invece, è autoestinguente anche quando è posato in fascio.

Cavi non propaganti la fiamma


L’isolamento di un cavo non propagante la fiamma può bruciare, ma solo per una lunghezza non superiore a quella indicata nella specifica norma di prodotto; in assenza di indicazioni della norma si assume una lunghezza massima di 55 cm.
Nelle condizioni di prova stabilite dalle norme EN 60332 (CEI 20-35), il cavo viene sottoposto alla fiamma di un bruciatore a gas. Quando si spegne il bruciatore, il cavo deve smettere di bruciare e non deve lasciar cadere gocce di isolante incandescenti.

 Cavi non propaganti l’incendio


Le condizioni di prova per un cavo non propagante l’incendio sono stabilite dalle norme CEI 20-22.
Il fascio di cavi, di dimensioni indicate nelle norme di prodotto, viene installato in verticale e sottoposto alla fiamma di un bruciatore a gas; l’incendio non si deve propagare lungo il fascio per oltre 2,5 m.

Altro approfondimento che sarà affrontato a parte, riguarda i cavi di tipo LSOH (Low Smoke Zero Halogen)

In sintesi gli stessi hanno la caratteristiche di  emettere bassissime percentuali di fumi durante una eventuale combustione, sono installati in determinati ambiti come scuole, musei, ecc... Insomma, in tutti quei luoghi in cui un denso fumo in caso di incendio può rappresentare un pericolo per le persone o le cose contenute all'interno del luogo in cui l'impianto è installato. 

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
 

Login

Registrati e avrai accesso alle pagine e alle funzioni riservate del sito. Registrandoti, dichiari di avere letto l'informativa sulla privacy nel menù risorse utenti e di acconsentire al trattamento dei dati.



Technogenics

Traduci il sito

Chi c'è online

 83 visitatori online
Ricerca personalizzata

Gli articoli tecnici

Le informazioni fornite nel sito sono...
 

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Template, web hosting. Valid XHTML and CSS.